Dark Light

Ti è mai capitato di aprire un sito web e apprezzare l’aspetto grafico, chidendoti che tema hanno usato?.
Non importa andare ad analizzare i codici HTML e CSS per capire quale tema WordPress viene usato nel sito web.

Esistono degli strumenti molto rapidi e semplici da usare, prima però è doveroso precisare che non sono perfetti al 100%. In alcuni casi potrebbero non riuscire ad individuare il tema. Da programmator, conosco anche un metodo manuale che ti spiegherò.

Quali sono? Andiamo a scoprirli!

Theme Detector di WPBeginner

Il primo strumento facile da usare per scoprire subito quale tema viene usato su un sito WordPress è il Theme Detector sviluppato da WPBeginner.

Se è stato usato un tema abbastanza famoso, vedrai il suo nome e la sua anteprima. Per i temi meno popolari, invece, l’anteprima non sarà visibile.

Se il sito usa un tema child (cosa sempre consigliata), verrà indicato il suo nome, ma potresti vedere un avviso di tema non trovato, perché viene interpretato come un tema custom e quindi le informazioni dettagliate spesso non vengono trovate.

Se il sito usa un page builder, anch’esso verrà indicato.

Facciamo una prova: vai alla pagina del tool e inserisci il dominio lorenzomalferrari.com o www.lorenzomalferrari.com e clicca su Analyze website.

A seconda nel momento nel quale stai leggendo questo articolo, potrei aver cambiato tema o le eccessive personalizzazioni effettuate hanno fatto si che il sito ti mostri No theme found e, nella descrizione, ci sarà scritto che è stato utilizzato la versione Child del tema.

Nel momento che in cui sto scrivento l’articolo sto usando Uppercase Child e ho effettuato diverse personalizzazioni.

Oltre a queste informazioni, lo strumento fornisce anche i dettagli sull’hosting e il link ai dati WHOIS del proprietario.

Scoprire il tema di un sito WordPress usando IsItWP

In alternativa un altro strumento che, fra le altre cose, identifica anche il tema usato su un sito web è IsItWP.

Questo tool nasce in origine con lo scopo di rilevare se un sito web è stato costruito con WordPress o con altri sistemi. In realtà fa molto di più, perché è in grado di scoprire il tema e perfino i plugin utilizzati.

Vai su IsItWP e inserisci l’indirizzo del sito da analizzare, poi clicca sul pulsante Analyze website.

Per prima cosa, scoprirai se il sito è stato costruito con WordPress, poi vedrai i dati dell’hosting e il link a WHOIS, infine i dettagli del tema e dei plugin.

Anche questo strumento però non sempre riconosce il nome di un tema child, quindi verrai avvisato che il tema usato non è presente nel database.

Come regola generale possiamo dire che più vengono fatte personalizzazioni nella struttura del sito, meno facile sarà scoprire che tema viene usato.

Scoprire manualmente il tema usato

Come abbiamo scoperto a nostre spese, a volte questi strumenti possono essere poco precisi o dare non tutte le informazioni. Cosa fare allora se non riusciamo proprio a scoprire il tema usato da un sito web?

Rimane la strada dell’analisi manuale, strada più complessa ma fattibile.

Per prima cosa, dovrai cliccare col tasto destro sulla pagina e selezionare Visualizza sorgente. Vedrai il codice HTML della pagina. Cerca la stringa <link rel=’stylesheet’, che include il nome del file style.css. Potrai cliccarci sopra per aprirlo direttamente sul tuo browser.

Nel caso in cui trovassi più file chiamati style.css, assicurati di selezionare quello che si trova nella cartella /wp-content/themes/.

All’inizio di questo file compaiono delle stringhe ben precise, necessarie per il corretto funzionamento di WordPress e quindi sempre presenti. La voce Theme name ti dirà quale tema è stato usato sul sito web.

Troverai anche l’URL del tema e dell’autore, così potrai subito andare a scaricarlo o acquistarlo.

Nel caso in cui venga utilizzato un tema child, troverai il nome del tema parent alla voce Template.

Conclusione

La maggior parte dei temi, quelli più comuni e più usati, nella loro costruzione seguono uno standard comune. Il post è stato costruito su queste basi e ciò vi porterà ad ottenere informazioni utili; se questi metodi non aiuteranno a ottenere informazioni sul tema e plug-in utilizzati il motivo sarà dovuto all’eccessiva personalizzazione del tema e/o plug-in.

Related Posts