Dark Light

Bologna Game Farm 2: online il bando per lo sviluppo di videogiochi, gli sviluppatori avranno tempo fino all’11 ottobre per partecipare al progetto promosso dal Comune di Bologna e Regione Emilia-Romagna.

Bologna Game Farm Copertina

Gli sviluppatori di videogiochi dell’Emilia-Romagna hanno una nuova opportunità per far crescere i loro progetti. E’ online fino all’11 ottobre la seconda edizione di Bologna Game Farm, il progetto per lo sviluppo del settore videoludico promosso da Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna, coordinato dal Comune nell’ambito delle azioni di sostegno alle industrie culturali e creative in collaborazione con IncrediBOL! Art-ER e realizzato con IIDEA – Italian interactive & digital entertainment association.

Attraverso questo bando vengono messi a disposizione 4 contributi da 30 mila euro ciascuno e un percorso di accelerazione su misura con lo scopo di sviluppare progetti di videogiochi e definire una strategia di commercializzazione a cura dei professionisti di IIDEA. La sede dell’acceleratore è alle Serre di Art-ER, spazio dedicato a startup innovative e hub dell’ecosistema regionale a supporto della creazione d’impresa.

La seconda edizione di Bologna Game Farm viene lanciata in occasione di First Playable, il principale evento business italiano dedicato al settore dei videogame, che vedrà l’esordio davanti a potenziali publisher dei 4 videogiochi vincitori dell’edizione pilota lanciata lo scorso anno: 

  • Spanky’s Bat-a-Swing, di Green Flamingo;
  • Basket Party di Orbital games;
  • Flagship di Magari;
  • Gladiator’s Wheels di DreamBits Studio.

I vincitori dello scorso anno:

– Green Flamingo

Bologna Game Farm Gioco 1
Spanky’s Bat-a-Swing

Green Flamingo è una piccola startup cooperativa che si occupa di sviluppo di software e videogiochi. Nel 2020 Green Flamingo entra a far parte del bando Incredibol con il progetto di realtà virtuale Virtuoso e nel 2021 inizia lo sviluppo del suo primo videogioco Spanky’s Bat-a-Swing, platformer 3D musicale.

Orbital games

Bologna Game Farm Gioco 2
Basket Party

Orbital Games è un team di giovani ingegneri di Modena che ha l’obiettivo di realizzare videogiochi che uniscano le persone di tutto il mondo. Vanta un’esperienza pluriennale nello sviluppo di piattaforme cloud scalabili, applicazioni mobile e software VR/AR per vari settori dell’industria e ha già potuto presentare progetti innovativi ad importanti fiere internazionali. Competenze tecniche verticali, multidisciplinarietà e grande coesione del team sono i punti di forza messi in campo per la realizzazione di Basket Party.

– Magari

Bologna Game Farm Gioco 3
Flagship

Il piccolo studio in provincia di Parma parte per dare forma a progetti innovativi, con un’estensione che va da soluzioni di virtual production a videogiochi, passando per esperienze in Realtà Virtuale e Aumentata. Lo fa tramite real time engine, grazie a professionalità di alto livello che dialogano con giovani sviluppatori, motivati dalla passione comune per le tecnologie digitali interattive più avanzate e il desiderio di continuare a sperimentare.

DreamBits Studio

Bologna Game Farm Gioco 4
Gladiator’s Wheels

DreamBits Studio è un team di professionisti, artist e developer, che operano da diverso tempo nell’ambito dei videogames, collaborando con aziende del settore. E’ nato ad inizio del 2021 con l’intenzione di sviluppare app per visori VR e portare avanti un gioco in proprio. Attualmente è al lavoro su Gladiators Wheels, un gioco multiplayer di combattimento frenetico tra auto realistiche in un ambiente “medievalpunk”.

Obiettivo di Bologna Game Farm

L’obiettivo di Bologna Game Farm è favorire il rafforzamento delle capacità manageriali e imprenditoriali del settore in Emilia-Romagna, incrementare la consapevolezza dell’importanza del comparto per la crescita economica del sistema produttivo regionale e sviluppare relazioni tra il settore videoludico e l’ecosistema regionale dell’innovazione, favorendo l’incrocio con altri settori.

Informazioni ulteriori per il bando le potrete trovare al seguente link.
Inoltre al seguente link potrete leggere tutte le informazioni di Bologna Game Farm.

Conclusioni

Non ero a conoscenza di questo progetto fino a qualche giorno fa quando ho letto un post su LinkedIn. Abitando proprio a Bologna ne sono rimasto incuriosito e ho voluto approfondire la notizia. L’iniziativa è molto interessante e come accennato nell’articolo Apple Arcade, il mondo dei videogiochi è in constante crescita e avere delle società che sviluppano videogiochi nel territorio può solamente accrescere economicamente il nostro territorio.

Crediti:

  • Copertina creata con Canva e l’uso di una icona di Freepik;
  • Il resto delle foto sono state estrapolate dal bando della regione Emilia-Romagna;
Related Posts