Dark Light

Sono passate poche settimane da quando è giunta la notizia dell’acquisizione di Activision Blizzard King da parte di Microsoft da 68,7 miliardi di dollari; e Call of Duty è una delle serie di punta di Activision.

Ragazzo che gioca
Foto di Olichel

Call of Duty sarà disponibile su PlayStation?

Fin da subito, Microsoft tramite Spencer aveva confermato la volontà dell’azienda di mantenere il gioco su PlayStation.

Infatti in un post successivo pubblicato sul blog ufficiale e firmato dal presidente dell’azienda, Brad Smith, Microsoft specifica di essersi impegnato con Sony che “renderemo disponibili su PlayStation oltre agli accordi esistenti” i giochi della serie Call of Duty.

Nei giorni scorsi, The Verge aveva riportato che Microsoft, già a gennaio, aveva fornito ulteriori garanzie a Sony. L’azienda conferma che l’accordo prevede il prolungamento dei contratti esistenti per diversi anni, senza essere più specifica su cosa succederà una volta scaduto il nuovo accordo.

L’accordo attuale comprende Call of Duty: Modern Warfare 2, che uscirà prossimamente, e altri due capitoli; poiché la serie ha cadenza annuale, ci si aspetta che vengano pubblicati nel 2023 e nel 2024 anche se la situazione però non è ufficialmente confermata. Così fosse, l’accordo proposto da Microsoft assicurerebbe la presenza del gioco almeno fino al 2027.

Foto di TheXomil

Per Sony l’offerta è “inadeguata”

L’amministratore delegato di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, ha criticato l’offerta di Microsoft, che assicura la presenza di Call of Duty su piattaforme PlayStation almeno fino al 2027.

Uno dei timori di Sony è che Microsoft, in futuro possa decidere che Call of Duty non debba più girare su console che non siano di Xbox (oltre ai PC Windows) per avere un vantaggio sulla concorrenza.

Call of Duty è solo la punta dell’iceberg

In Brasile, per esempio, Sony ha detto chiaramente che Call of Duty è una serie molto rilevante per il settore e che una eventuale esclusiva Xbox creerebbe grandi difficoltà a Sony.

Call of Duty è una serie a cui lavorano vari studi contemporaneamente e molte centinaia di persone in tutto il mondo: raggiungere lo stesso livello con un’altra serie è pressoché impossibile, secondo Sony, che ha definito questo titoloessenziale” per le console PlayStation e una serie “senza rivali“.

In realtà non si riduce esclusivamente a Call of Duty, come detto nell’introduzione il problema si espande a tutti i titoli di proprietà di Activision. Altre serie molto importanti di Activision sono Diablo, World of Warcraft e Candy Crush, perché attirano milioni di persone ogni mese.

Call of Duty
Call of Duty su smartphone

Conclusioni

Il timore di Sony, ad oggi mi sembra non preoccupante, penso piuttosto che abbiano la coda di paglia perché quello che temono loro è quello che hanno fatto per anni alla concorrenza. Ci ricordiamo più esclusive PlayStation o Xbox? Penso al gioco che ho amato di più nella mia vita Uncharted, una serie di videogiochi action-adventure sviluppati da Naughty Dog ed esclusiva di Sony Computer Entertainment a partire dal 2007 per le console PlayStation.

Mi ricordo ancora quando nel 2011 comprai la mia prima console e scelsi PlayStation 3 a discapito di Xbox 360 perché giochi come FIFA e F1 c’erano su entrambi ma i che mi interessavano di più e che erano spettacolari, erano tutti su PS3 e solo alcuni erano disponibili su Xbox.

Ora la faccia della medaglia si è ribaltata e Microsoft, con l’acquisizione Activision  ha tutto il diritto di decidere se concentrare le energie e gli sviluppi sulle piattaforme proprie.


A casa mia tutto ciò si chiama KARMA


Siete alla ricerca della giusta console o videogioco al giusto prezzo? Non sapete cosa scegliere a seconda delle vostre esigenze? Contattatemi per una consulenza gratuita tramite i social o col il modulo nella pagina dei contatti.

Inoltre mi occupo anche di consulenze informatiche, analisi e progettazione siti web, scelta di computer fissi e portatili a seconda delle vostre necessità, sia che lo stiate cercando per voi stessi o per la vostra società.

Crediti:

Related Posts