Dark Light

Dallo champagne al prosecco, dalla Francia all’Italia. La multinazionale tricolore Sdf, con sede a Treviglio in provincia di Bergamo, ha rilevato la maggioranza di VitiBot, azienda produttrice di e-trattori.

Azienda Sdf

SDF logo

SAME Deutz-Fahr (SDF) è un gruppo industriale multinazionale con sede centrale in Italia a Treviglio (BG) ed è uno dei principali produttori mondiali di trattori, macchine da raccolta e motori diesel. Distribuisce i propri prodotti con i marchi SAME, DEUTZ-FAHR, Lamborghini Trattori, Hürlimann e Grégoire.

Conta oltre 4.000 dipendenti e nel 2021 ha ottenuto un fatturato di 1.481 milioni di euro con un EBITDA del 10,8% e ora con l’acquisizione di VitiBot punta al mondo elettrico, una buona notizia per l’Italia agricola e industriale.

Azienda ViviBot

VitiBot logo

VitiBot è una giovane azienda francese con oltre 50 dipendenti con sede a Reims, 150 km a est di Parigi, nel cuore del territorio dello Champagne.
E’ stata fondata nel 2016 da padre e figlio, Dominique Bache, viticoltore del dipartimento di Aube e Cédric Bache, giovane ingegnere robotico, VitiBot ad oggi è una tra le aziende di riferimento nella robotica viticola grazie allo sviluppo del portattrezzi scavallante completamente autonomo e elettrificato denominato Bakus.

E-trattori Bakus

La soluzione Bakus è frutto di 5 anni di ricerca e sviluppo condotti da un team di
giovani ingegneri appassionati di robotica ed ecologia, che hanno messo al
centro del loro progetto l’ambizione di offrire nuove pratiche più virtuose per
rispettare l’ambiente e l’uomo.

Acquisizione da parte di Sdf

La notizia dell’acquisizione ha conquistato il quotidiano economico Il Sole 24 ore che l’ha definita un salto nel futuro

VitiBot manterrà la sua piena autonomia in termini di sviluppo tecnico, industriale e commerciale, mentendo così una piena autonomia imprenditoriale e l’agilità che contraddistingue le startup.
All’attivo ci sono circa 50 robot Bakus in circolazione nelle vigne di tutto il mondo, un
portafoglio di ordini già molto ricco e una rete commerciale forte grazie ad una
rete di concessionari in continua crescita, VitiBot, integrata a SDF, si assicurerà di
accelerare il suo sviluppo commerciale e di consolidare il suo status di punto di
riferimento internazionale nella robotica vinicola e la progettazione di prodotti di
successo in linea con le necessità dei mercati vinicoli e del settore agricolo.

Non solo vigneti

immagine di un frutteto
Foto di MarcoRoosink

L’amministratore delegato italiano ha evidenziato la possibilità di diversificare l’utilizzo anche sui frutteti. C’è un legame con l’obiettivo di dimezzare l’uso di agrofarmaci, antibiotici e fertilizzanti entro il 2030 come previsto dalla strategia Farm to Fork del Green Deal.
Lo stop all’uso di sostante chimiche richiede più lavorazioni meccaniche che risultano troppo costose da svolgersi manualmente. I robot permettono invece di ridurre i costi.

Conclusioni

Spesso, purtroppo più di quello che vorrei, si sente di aziende o startup che vengono acquisite da società grosse ed estere. Stavolta è diverso, azienda multinazionale italiana che compra una starup straniera.

Il controllo di VitiBot da parte degli italiani di Sdf segue l’acquisizione di Cnh della startup californiana Monarch. E ora a Modena si sta preparando il veicolo elettrico. A cui puntano anche i vicini carpigiani della Goldoni, acquisiti dall’azienda belga Keestrack.


Su LM troverete tanti articoli interessanti su #informatica #tecnologia #apple #android #fotografia #nikon #reflex #canon #sport #actioncam e tanto altro.

Inoltre offro consulente informatiche di vario genere, non esitate a contattarmi per una consulenza gratuita attraverso la pagina dedicata contatti.

Crediti:

  • Copertina creata con Canva;
  • Le immagini sono state prese da Pixabay;
Related Posts